/, Ricette/Glassa al Limone conosciuta come Lemon Curd

Glassa al Limone conosciuta come Lemon Curd

La glassa al limone, conosciuta come Lemon Curd, è una classica crema inglese al limone che ha la particolarità di essere una via di mezzo tra una crema pasticcera e una marmellata. La consistenza si avvicina molto a quella della glassa, il gusto al limone è molto intenso, il profumo altrettanto. Gli inglesi sono soliti servirla all’ora del thè da spalmare sul pane tostato o come farcitura di tartellette e scones.

In alcune ricette diventa l’ingrediente principe come nella famosa crostata meringata al Lemon Curd, dove il limone bilancia perfettamente la dolcezza della frolla e della meringa.

 

Quale limoni usare?

Essendo una ricetta il cui ingrediente principale è il limone (di cui si utilizzerà anche la buccia) è necessario che siano biologici o non trattati.

Come si conserva?

Si conserva in frigorifero per 3-4 giorni oppure potete fare le conserve dopo aver effettuato l’intera procedura di sterilizzazione dei barattoli di vetro.

Quale dolce è più adatto per questo tipo di glassa?

La Lemon Curd si presta a farcire torte, crostate, cheescake,  biscotti, tartellette, scones.

Attrezzi indispensabili

Nessuno in particolare

 

Ingredienti

4 limoni
200 g di Zucchero semolato non raffinato
100g di burro tagliato a cubetti
3 uova intere + 1 tuorlo d’uovo
Un cucchiaino di maizena (facoltativo)

Preparazione

Preparate un pentolino per il bagnomaria e metteteci la scorza e il succo dei limoni, lo zucchero e il burro Mettete la pentolino sopra l’ acqua leggermente bollente e iniziate a mescolare la miscela ogni tanto fino a quando tutto il burro non si sarà sciolto.

Sbattete leggermente le uova e il tuorlo e versateli nel composto di limone e mescolate fino a quando tutti gli ingredienti si presentino ben omogenei.

Rimettete il pentolino a bagnomaria e lasciate cuocere per 10-13 minuti, mescolando di tanto in tanto, fino a quando il composto non risulta cremoso e abbastanza denso da rimanere attaccato al  retro di un cucchiaio. In questa fase potete aggiungere un cucchiaino di maizena se preferite la glassa più densa.

Terminata la cottura mettete da parte il pentolino per farlo raffreddare, mescolando di tanto in tanto. Una volta raffreddato, potete usarlo per farcire, decorare o preparare le conserve.


Potrebbe interessarti

By |2019-04-23T15:13:41+00:00settembre 6th, 2018|Farciture, Ricette|0 Commenti

Scrivi un commento